ESCE AL CINEMA IL 4 LUGLIO  L’ULTIMA ORA, THRILLER CHE ESPLORA IL LATO OSCURO DEI FRIDAYS FOR FUTURE


Presentato con successo all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, esce il 4 luglio nelle sale L’ULTIMA ORA di Sébastien Marnier. Il film, un thriller psicologico di grande impatto, esplora il lato più oscuro dello spirito dei Fridays for Future in un crescendo di suspense e con un colpo di scena finale che lascia a bocca aperta. La vicenda è ambientata in una scuola superiore, dove un professore si getta dalla finestra sotto gli occhi atterriti degli studenti. Il supplente chiamato a sostituirlo, Pierre, nota da subito qualcosa di strano nella sua classe: un gruppo di sei alunni, molto uniti e dotati di un’incredibile intelligenza precoce, ha un atteggiamento ostile verso chiunque e sembra stia preparando un piano misterioso. Pierre inizia a essere ossessionato da questi sei adolescenti, fino a venire risucchiato nel loro gioco sinistro…

Opera seconda di Sébastien Marnier dopo l’applaudito Irréprochable, L’ULTIMA ORA è tratto dal romanzo omonimo di Christophe Dufossé, pubblicato in Italia da Einaudi. Nel cast eccellente, oltre ai veterani Laurent Lafitte (Elle) e Emmanuelle Bercot (Mon Roi – Il mio re), spicca la giovane Luàna Bajrami, applaudita a Cannes nel nuovo film di Céline Sciamma, Portrait de la jeune fille en feu.

Ho letto il romanzo di Dufossé quindici anni fa – afferma il regista – ed ero rimasto sopraffatto dal fascino delle situazioni che sapeva raccontare: un insegnante che si suicida davanti alla sua classe, l’atmosfera di sospetto che circonda gli studenti, un piano indecifrabile che un gruppo di adolescenti sta mettendo in atto… Avrei voluto che fosse il mio primo film, ma sono felice di averlo girato solo molti anni più tardi, quando la situazione politica e ambientale in tutto il mondo, e in Francia in particolare, si è fatta ancora più preoccupante. La realtà diventa sempre più difficile e lo stesso vale per la visione che i ragazzi protagonisti hanno del loro futuro”.

SCARICA I MATERIALI STAMPA

Ancora nelle sale AMERICAN ANIMALS


È ancora al cinema AMERICAN ANIMALS, storia vera di una delle rapine più audaci e improbabili di sempre. Diretto dall’inglese Bart Layton, già autore dell’acclamato documentario L’impostore – The Imposter, il film ha per protagonisti Barry Keoghan (Il sacrificio del cervo sacro, Dunkirk) e Evan Peters (X-Men, American Horror Story).

Spencer e Warren, due amici cresciuti a Lexington, nel Kentucky, studiano all’università locale ma vogliono dare una svolta alla loro vita e per farlo sono pronti a tutto. Il loro obiettivo diventa rubare un rarissimo libro antico, che malgrado l’enorme valore viene custodito nella biblioteca universitaria senza particolari misure di sicurezza. Reclutati altri due compagni, il contabile Eric e lo sportivo Chas, iniziano a programmare il colpo fino agli ultimi dettagli, ma li attende una serie di rocamboleschi imprevisti… Layton mescola abilmente realtà e finzione in un film che rinnova il genere spingendolo verso direzioni impreviste e coinvolgendo il pubblico in una vicenda dal ritmo serratissimo e ricca di colpi di scena. Il film è stato presentato in anteprima in Italia all’ultima Festa del Cinema di Roma, dopo l’accoglienza entusiastica al Sundance Film Festival e ai British Independent Film Awards, dove ha ottenuto i premi per la sceneggiatura e il montaggio.

TROVA IL CINEMA NELLA TUA CITTÀ

IL PIACERE DEL CINEMA

di Vieri Razzini

The Mule

Classe, humour, tensione: il miglior Eastwood degli ultimi anni

Green Book: il razzismo non invecchia

Il razzismo è un mostro a mille teste, e un film apparentemente lontano dalla nostra realtà come Green Book, che ce ne fa scoprire - e temere - lati nascosti e insospettabili, meriterebbe anche solo per questo la massima attenzione. 

La Favorita, Vice

La Favorita è un film piuttosto godibile e divertente, come sempre quando ci sono dei duelli di dame ben scritti...

Roma

La bellezza incontaminata del film di Cuarón

Oltre 100 film distribuiti in Italia

sotto un’unica bandiera quella dell’indipendenza

Fondata da Vieri Razzini e Cesare Petrillo, Teodora Film è da oltre 15 anni sinonimo di cinema di qualità. Ha distribuito in Italia i più grandi autori europei e il meglio dei Festival di tutto il mondo, collezionando successi di pubblico e critica come “Amour” di Michale Haneke (Palma d’Oro a Cannes nel 2012 e Oscar al Miglior Film Straniero nel 2013), “Irina Palm” di Sam Garbarski (David di Donatello Miglior Film Europeo nel 2010), “Pride” di Matthew Warchus, “In un mondo migliore” di Susanne Bier (Oscar al Miglior Film Straniero nel 2010), “Angel” di François Ozon, “Lo sconosciuto del lago” di Alain Guiraudie (Gran Premio della Regia Certain Regard nel 2013), “Il giardino di limoni” di Eran Riklis (Premio del Pubblico Festival di Berlino nel 2008) e molti altri ancora.

media_logo_nuovo

0
Film distribuiti
0
Schermi raggiunti
0
Locandine appese
0
Spettatori